La più romantica delle proposte 2 – La mutazione –

22 Mar

Abbiamo accennato alla bagarre seguita alla notizia del lieto evento, perché in casa nostra una tale notizia ha avuto l’impatto di uno tsunami che una volta ritiratosi ha portato a galla tutte le patologie dei nostri famigliari.. Innanzitutto, all’annuncio che avremmo organizzato una cosa per pochi intimi (dove con intimi si intendono soprattutto gli amici), nostro padre ha accennato un sorriso malinconico e chino è ritornato ai suoi scritti, sì, perché anche a lui è presa la mania dello “scrittore in erba”, sarà periodo… nel suo caso l’elaborato raccoglie le memorie dalla infanzia alla vecchiaia, le quali, come da sua volontà, potranno essere lette solo dopo la sua dipartita, tie!  E poiché nostro padre è tendenzialmente un pascoliniano già immaginiamo quando, quel giorno lontano, leggeremo le sue memorie e ci imbatteremo in un capitolo dal seguente tenore” ricordi ancora quel giorno?  in cui cadeva dal cielo rugiada, tu figliola cara portasti la cattiva novella di non voler al tuo desco chi amore ti diede senza chiedere nulla, le campane suonarono lontane meste facendosi subito sera”. Pertanto, un volta saputo dei nostri intendimenti riguardo gli inviti, nostra madre ci ha accusato di ingratitudine  e di voler negare ad un padre la gioia di invitare al banchetto nuziale i suoi 6 fratelli (e relativi mogli e figli e nipoti…..) e noi che ad auto controllo pecchiamo, siam saltate su a dire“ potessi ciecarmi se faccio quello che dite voi”.   Si è quindi messa in mezzo sorella n. 1, la quale in qualità di sorella più grande dal temperamento reazionario che neppure Metternich, ci ha chiesto la cortesia di evitare di aprire bocca e tirare fiato nel periodo che precederà il matrimonio e infliggere coltellate gratuite ai nostri poveri genitori e che una volta deciso di sposarmi dovevo accettare tutte le vessazioni altrimenti facevo come lei che non si è mai sposata.  Son seguite una serie di notti in bianco, sensi di colpa a iosa – immaginando Freud seduto alla sua scrivania scuotere la testa con aria perplessa – e, infine, la decisione di invitare tutti i parenti (naturalmente dopo aver interpellato il Lemure).  Alla buona novella che si invitava tutti, onestamente ci aspettavamo gratitudine e cotillons per tutti e invece si è verificata una reazione imprevista e cioè i nostri genitori hanno giocato al rialzo e precisamente:  “se non ti sposi in chiesa dai un grosso dispiacere a tuo padre” e noi “ la chiesa no, rischio che mi prende una crisi di panico e ci vomito una volta entrata” (ok la spiegazione non era tra le più razionali) e ancora “se non inviti i cugini toscani non andiamo più in vacanza ad agosto con loro perché ci vergogniamo” e noi “ma chi cazzo li conosce sti’ cugini toscani”  e ancora “almeno due primi e due secondi li devi fare, ti vorrai mica far parlare dietro? Ricordati (leggenda che da anni incombe come una minaccia sulla nostra famiglia) che gli  zii X e Y ancora raccontano che, dopo il matrimonio di Z, si son dovuti fermare all’auto grill per mangiare” e noi “ ma quelli son dei pazzi provocatori ma dopo un pranzo di matrimonio, seppure non eccelso, ti può venire in mente di andare a mangiare “la piadina primavera” all’autogrill? E poi  “facciamolo a Villa Q.” e noi “no, c’ha il salone con i marmi così lucidi che sembra la villa di un camorrista”. Ai discorsi isterici con famigliari e sorella grande, la quale ad un certo punto ha pure proposto il già citato noleggio di un pulmann granturismo per il trasporto di tutto il parentame, è seguito un disperato carteggio, via mail, con sorella n. 2 che in teoria dovrebbe essere quella più vicina a noi per sensibilità ma che, con nostro dispetto, ha dimostrato un accanimento di vedute e opinioni su come doveva essere organizzato il matrimonio,  da sorprenderci più delle reazioni del resto della famiglia. In sintesi nelle mail di sorella piccola dovevamo attenerci alle seguenti regole:

– organizzare una cosa cosi minimalista in modo da non sembrare un matrimonio (e noi perplesse: ma perché negare che mi sto sposando quando effettivamente mi sposo?)

– andare in una delle pseudo trattorie collocate nel quartiere, ex proletario ora  radical chic, dove vive con il suo fidanzato (per capirci nostra sorella è la fidanzata del già menzionato Pisellino e ho detto tutto!)…la nostra risposta: “ scusami cara ma non ho intenzione di portare i miei ospiti in un quartiere dove rischierebbero di trovarsi in mezzo ad una sparatoria tra cinesi e magrebini per il controllo del territorio (facendo riferimento ai più recenti fatti di cronaca)

– indossare una tailleur o una tuta elegante per l’occasione …. Noi sempre più attonite: “perdonami ma non ci siamo, in tailleur ci vado in ufficio e per quanto riguarda la tuta ma ti sei bevuta il cervello? Primo mi fa schifo, è tanto anni 80  e poi starà bene a te che sei alta ma dove ci vado in giro che son 1.58? Mi scambierebbero per sbirulino” e lei senza demordere “ non mi dire che ti vesti da sposa al rito civile?” e noi “fatti i fatti tuoi, sappiamo bene che in fatto di moda sei la solita lesbicona” 

– e ancora senza demordere “dai fallo in una trattoria da noi, ti farebbe emergere da quella plebaglia malata di borghesismo dei nostri parenti”  e noi “falla finita….. scusami tanto ma in trattoria ci vado tutti i sabato sera, voglio  una cosa più da matrimonio con  il classico buffet di antipasti e dolci all’aperto ma lo sai (n.d. O. : detto per pura provocazione) che alla villa del camorrista alla fine passa il carretto con i gelati e le bombette calde alla crema?“ e lei “o dio mio sei  ridicola” (vi ricorda qualcuno?) e noi “guarda che se continui così mi alleo con sorella grande” e lei:“fallo pure ma sappi che stai calpestando tutti i principi che ci distinguevano dal resto della famiglia……dai fallo in una delle trattorie vicino casa” e noi arcistufe “ma scusami tanto ma ste’ trattorie ti danno la percentuale ?” e poi a chiudere la mail “a bella, fatte esorcizzà”.

In tutto questo, il Lemure, inaspettatamente sta avendo una reazione di auto controllo e dignità che neppure il principe Giovannelli Focaccia dopo aver pestato una m@@#a! Proprio l’altro giorno, dopo averci visto enormemente provate per l’ennesima litigata al telefono con nostra madre sui preparativi, ci ha chiamato a sé e con un sguardo tipo trasfigurato di chi sta avendo una visione mistica ed è ormai lontano dalle cose mondane, ci ha detto ”mia cara, adesso hai capito perché non volevo sposarmi…. per tutto quello che puntualmente sta accadendo sotto ai nostri occhi”  e noi frignando “avevi ra – ra – ragione” e lui “ mimmi, sappi che questa è una guerra,  ed io non nessunissima intenzione di farmi coinvolgere, sarei un kamikaze, che sia chiaro da subito: alzo bandiera bianca. Vogliono invitare 200 persone? Le invitassero. Vogliono farci sposare in chiesa? Va bene. Vogliono farmi uscire dalla piscina con la girandola pirotecnica ficcata su per il c##@, mi adeguerò” e noi “ come sei saggio ma come fai?” e lui “sopporto tutto questo perché so che, dopo il giorno delle nozze –che sia chiaro il più brutto giorno della mia vita – sarò sposato con te…”…… TESSORO ^_^

ps: ripensandoci a mente lucida,  o il Lemure è un santo, o sta meditando una fuga alla vigilia delle nozze in qualche località esotica oppure la sta prendendo easy perché sa che tutti preparativi (e i relativi scazzi) sono sulle nostre spalle…forse la terza che abbiamo detto?

Annunci

10 Risposte to “La più romantica delle proposte 2 – La mutazione –”

  1. cinas marzo 29, 2012 a 7:13 am #

    acquisisce meriti. saranno da utilizzzare in altra occasione.
    (però è bravo, dai)

  2. ossimoro73 marzo 29, 2012 a 7:34 pm #

    e se non era bravo mica lo sposavo 🙂

  3. paolaesse aprile 22, 2012 a 4:09 pm #

    ma quando avviene tutto ciò?

  4. coniglirosa giugno 20, 2012 a 9:45 am #

    io latito si, ma tu non puoi! devi aggiornarci!

    • ossimoro73 agosto 7, 2012 a 5:44 pm #

      Tesoro sono stata piuttosto incasinata sul lavoro e in piu’ non riuscivo piu’ ad entrare su wordpress…vabbuo’ sto in uno stato di scoglinamento totale. Un abbraccio

  5. Pellegrini di Artusi luglio 20, 2012 a 10:18 am #

    ahhh Ossimoro, e io che devo fa che ho la famiglia di LUI che vuole invitare pure i cugini di nono grado e io sogno 30 invitati? 😦 sigh!

    • ossimoro73 agosto 7, 2012 a 5:56 pm #

      Carissima scordateli i 30 invitati …..anch’io ero partita cosi’ e ora sono quasi arivata alla soglia dei 100……ed io che avevo organizzato di giorno feriale e in comune sperando di far desistere i parenti piu’ integralisti e invece sembrerebbe che verranno tutti….pure il cugino frate (temo che voglia venire perche’ intenzionato a convertirci)

      • Irene marzo 30, 2017 a 11:10 am #

        Torna ❤ facci sapere di te!

  6. paolaesse gennaio 22, 2013 a 7:25 am #

    ‘mbè, che fine hai fatto???
    baci

  7. Irene settembre 30, 2015 a 6:53 pm #

    Ossimoro manchi! Torna, aggiornaci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: